Vai al contenuto

Archivio News 2004

Torna all'Archivio generale

19-12-2004

Allora, Lucasdeliranti, come ve la passate?
Lo so che state sbavando per saperne di più sulla sorte di Sam & Max Freelance Police. A chi non sapesse gli ultimi sviluppi consiglio di leggere le mie news precedenti.
Wolfgang Kierdorf (presidente della Bad-Brain) e Bill Tiller (capo-progetto di A Vampyre Story) hanno concesso due interessanti interviste: una ad Adventuregamers e l'altra allo staff di The Inventory (scaricabile da JustAdventure). In virtù del contenuto di esse, posso spegnere parte della vostra sete. Sturatevi le orecchie e mettetevi comodi. ;-)

- Wolfgang ha detto che il primo contatto con la Lucas l'ha avuto tramite Tiller, ma poi la negoziazione ha subìto un rallentamento a causa del cambio di dirigenza della Lucasarts (avvenuto tra la primavera e l'estate, cfr. il mio articolo). Pare che le cose si siano rimesse in moto.

- Secondo le notizie in loro possesso, il "gioco" (che non viene mai nominato per ragioni legali ma che inequivocabilmente è Freelance Police) dovrebbe esser completo al 70%, ma non testato. Il rimanente lavoro consisterebbe nell'implementazione dello script delle parti mancanti, per le quali comunque sonoro e grafica sarebbero già pronti.

- Kierdorf si è già messo in contatto con alcuni membri del vecchio team, ma non ha specificato quali (forse Stemmle?). Una delle cose che devono essere definite prima di chiudere l'accordo è infatti il team di sviluppo che si dovrebbe accollare quel 30% di lavoro ancora da svolgere sul codice. Wolfgang non vuole ovviamente che siano gli Autumn, perché - come immaginavo io stesso nelle scorse news - non vuole rallentare la produzione di A Vampyre Story.

- Parlando di A Vampyre Story (è un titolone anche quello, non dimenticatelo!), Tiller ha rivelato altri nomi del team. È come tornare a casa: è gente di The Dig e The Curse Of Monkey Island! Ha altresì aggiunto che spera di confezionare un nuovo demo per l'E3 di maggio, con i personaggi in 3D. Ricordo infatti che un demo del gioco è stato già realizzato privatamente per i publisher, ma ha i personaggi in 2D (gli screenshot vengono da quello). Speriamo!

E per oggi è tutto, ma le novità continuano ad arrivare e sono entusiasmanti. Io credo che la cosa stavolta andrà in porto. Così come abbiamo aiutato A Vampyre Story a trovare un publisher, così forse abbiamo aiutato due bizzarri detective a tornare sulla breccia. Per la cronaca, la famosa petizione ha raggiunto e superato le 30.000 firme.
Se non faccio altri aggiornamenti,
BUON NATALE, LUCASDELIRANTI!!!!

2-12-2004

Credete nella testardaggine?
Io prima avevo dei dubbi, ora potrei non averne più. Quando, il 3-3-2004, il povero Sam & Max Freelance Police fu cancellato dalla Lucas, la comunità dei videogiochi esplose in una sollevazione popolare seconda solo alla protesta per la cancellazione del gdr Fallout 3, che poi tra l'altro sarà recuperato, eheheh ;-). Sto riuscendo ad emozionarvi? Scusate, ma me la sto godendo alla grande: il giornalista che è in me vuole dosare la suspense.

- Cominciamo con una notizia di riscaldamento, che è il già di per sè gaio preludio alla bomba: è comparso uno strano sito di blog, Dudebrough, gestito da un personaggio immaginario che ha recensito un gioco altrettanto immaginario di cui per scherzare si parla spesso nei blog (veri) dei TellTale: che sia uno dei personaggi dei nuovi adventure Telltale? Non fate la battuta "Sì, adventure immaginari....". È stato confermato che il finto-blog di Dude Brough è gestito da loro, quindi gatta ci cova. Il tipo sembra simpatico. Vedremo.

- Entriamo nel vivo: il publisher di A Vampyre Story (e cfr anche Essenza Lucas) sarà la Bad Brain Entertainment, neonata e volenterosa casa tedesca capitanata dall'egregio sig. Wolfgang Kierdorf. L'uscita del gioco è prevista per fine 2005-inizio 2006 contemporaneamente in tutto il mondo. Non ci è dato di sapere il distributore italiano, ma qui da noi avranno l'imbarazzo della scelta.

- Quando nasce una nuova realtà come questa, un fan delle avventure grafiche che ti fa? Sul forum di The Inventory (vedi Adventuregamers per i dettagli) chiede a Wolfie (lo chiamo già così, perché noi lucasiani siamo passionali) quali saranno i progetti futuri della Bad Brain. Domanda legittima, ma se avesse conosciuto la risposta si sarebbe procurato dei sali. Tale risposta comincia in modo tranquillo, Kierdorf parla di un futuro adventure on-line comprensivo anche di componente single-player, poi, CON TOTALE NONCHALANCE, spara più o meno ciò che segue:

Siamo anche in negoziazione con la Lucasarts per l'acquisto di un gioco che tutti voi volevate e di cui non avete visto più nulla (trailer escluso). Potrebbe essere la sorpresa del 2005, ma non posso dirvi di più, altrimenti mi fucilano.

Siete persone intelligenti, lo so. E lo sa anche Wolfgang. Sta parlando di Sam & Max 2, la cui scheda per scaramanzia non tocco ancora.

Phew.
Ripresomi dallo svenimento, ho cominciato a farmi mille domande: chi si occuperebbe di finire il gioco? Gli Autumn? Non credo, hanno appena cominciato a lavorare su A Vampyre Story: sarebbe strano se la Bad Brain rallentasse la lavorazione di un gioco da loro stessi finanziato. I TellTale, fondati da tre membri del vecchio team? Dan Connors, che era il producer dell'adventure cancellato, ha detto di non sapere nulla di questa storia, ma da quando è ai TellTale non sa più cosa bolle in pentola alla Lucas; ricorderete che disse di voler produrre nuovi minigiochi con Sam & Max quando il contratto di sfruttamento dei personaggi da parte della Lucas fosse scaduto, a maggio. È ovvio che alla Lucas convenga - se vuole recuperare al meglio il denaro speso per un gioco abortito - sbolognare tutto PRIMA dello scadere dei diritti concessi loro da Steve Purcell. E se lo finisse proprio la Lucas stessa, per poi venderlo impacchettato alla Bad Brain? Improbabile. E Mike Stemmle sarebbe della partita, visto che era designer e capo-progetto dell'avventura? È andato via dalla Lucas, quindi è disponibile. Quante domande, ragazzi. E la cosa tragica è che ci toccherà aspettare per avere delle risposte.
L'unica certezza è che - toccando ferro, incrociando le dita, facendo gli scongiuri, toccandosi il toccabile - potremmo avercela fatta. La resurrezione del cane e del coniglio, con il gioco che era stato gettato via da una dirigenza male accorta, sarebbe un segnale inequivocabile della forza dei fan di quel genere che non morirà mai.
L'avventura grafica.

A risentirci, spero molto presto....
Ciao,
Dom

P.S.: Con la Lucasarts sono comunque ancora arrabbiato. Questa negoziazione non è un favore che ci stanno facendo, è il minimo che ci devono.



13-11-2004 AGGIORNATO IL 21-11-2004

Ehilà, è un mese che non ci si sente! Cos'è successo nel frattempo? Vediamolo insieme:

- NOTIZIONA! A Vampyre Story degli Autumn (che trattiamo in Essenza Lucas) ha trovato un publisher! Bill Tiller non ne ha rivelato il nome, ma ha confermato che la produzione del gioco dovrebbe iniziare per la fine di novembre e che quindi la data di uscita per l'Halloween 2005 dovrebbe essere tranquillamente rispettata. Tutto questo nell'intervista presente su Xequted. Tiller fa anche delle interessanti considerazioni sulla difficoltà di gestire al meglio il budget per un'avventura grafica (esageri=non recuperi; tiri la cinghia=il gioco viene male), mentre conferma trama e protagonisti. Inutile dirvi che sono felicissimo, per un po' ho temuto il peggio.

- Lo staff di IdleThumbs ha pubblicato un dialogo-intervista con Ron Gilbert. Ve lo segnalo perché è divertente e tocca senza discriminazioni tutti i generi di videogiochi: non è la solita cosa su Monkey Island e le avventure grafiche. I ragazzi del BigWhoop mi segnalano di stare traducendo tutto il materiale di questa chiacchierata: il link è questo.

- I Telltale dicono che i giorni che ci separano dall'annuncio del loro primo titolo sono ormai pochi. Io - come già vi ho detto - scommetto su Bone (del quale ho appena letto l'intera saga in una mega-maratona). Occhi aperti. Vi siete iscritti alla loro newsletter? Si possono anche comprare dei gadget per sostenerli economicamente, anche se dubito che ci sarebbe molta gente disposta a sganciare senza vedere almeno uno screenshot del loro primo videogame...

- Gamespy, Gamespot e IGN hanno pubblicato svariati filmati di Psychonauts di Tim Schafer: vi consiglio di guardarveli bene bene, sono stato contento di vedere dei dialoghi a scelta multipla...;-)

- Voci pressanti provenienti da più parti danno ormai per scontato un nuovo videogame di Indy, probabilmente basato sul quarto film della saga, le cui riprese dovrebbero iniziare all'inizio dell'anno prossimo su sceneggiatura di Jeff Nathanson (Prova a Prendermi, The Terminal), che sta a sua volta rivedendo una sceneggiatura già scritta da Frank Darabont e che non aveva convinto George. Il gioco uscirebbe insieme al film nel 2006: non è ancora chiaro se sarà pubblicato anche per PC, ma credo proprio che in quel caso i fan di Indy dovranno pensare ad una upgrade, perché il titolo sembra sia mosso dalla tecnologia che troveremo nella Playstation 3 e nell'X-Box 2 (sulle quali dovrebbe anche ovviamente vedere la luce). Ad occuparsene saranno i The Collective, già dietro il discusso Indiana Jones e la Tomba dell'Imperatore: spero che i fratelli Hare correggano i difetti del titolo precedente. Avremo modo di riparlarne, specialmente perché i The Collective stessi ora come ora hanno da fare con il tie-in di Episode 3.

- A me - come a molti di voi - piacerebbe vedere la Lucas scornata per il supporto ottuso a tutto quanto fa Star Wars, ma quel giorno è ancora lungi dal venire. Star Wars Battlefront, dei Pandemic Studios, uscito alla fine di settembre, ha già venduto in tutto il mondo 1.500.000 di copie; la notizia è stata data da un raggiante Jim Ward, che ne ha progettato l'uscita furbescamente al ridosso di quella del cofanetto della prima trilogia cinematografica. Ward ha anche parlato dei lavori cominciati su un nuovo RTS per PC, ad opera dei Petroglyph. Se va avanti così, Star Wars, ancora Star Wars e sempre & solo Star Wars...bah.

- È stata pubblicata su TheIndyExperience un'intervista a Hal Barwood, che racconta le diverse traversìe che ha passato il buon vecchio Indiana Jones and the Fate of Atlantis durante la sua lavorazione. Includerò queste notizie al più presto nell'apposita scheda.

Direi che per oggi è tutto.
Un abbraccione collettivo, i cari vecchi amici della Lucas stanno per risorgere!
Dom

3-10-2004 [AGGIORNATO IL 10!]

Ciao ragazzi! Oggi per voi ho delle belle news, che mi hanno spinto ad un aggiornamento anticipato (rispetto a quello classico mensile). Cominciamo subito:

- La bomba è che i TellTale (dei quali già Lucasdelirium vi aveva parlato in Essenza Lucas) hanno cominciato a muoversi! Hanno rifatto tutta la grafica del sito, hanno assunto altri tre ex-Lucas della loro generazione (cioè Jim Sgro, Graham McDermott e Randy Tudor, tutti da Monkey 4 e Gladius) e soprattutto hanno dato degli annunci criptici.

Il primo è che sono al lavoro su una "grossa licenza". Nella pagina dei "products" c'è la silhouette del personaggio protagonista della loro prima avventura grafica: loro non sono ancora autorizzati a rivelare chi sia, ma io credo al 90% di aver capito, visto che hanno pubblicato, oltre all'immagine, anche un indizio nella pagina dei links. Secondo me stanno lavorando ad un adventure di Bone, il personaggio dei fumetti tenero ed ironico ideato e disegnato da Jeff Smith: la sagoma sembra proprio la sua, mentre il link "sospetto" punta proprio al sito del comic.
AGGIORNAMENTO DEL 10-10
Su questo sito c'è un'altra intervista ai TellTale, che scoprono le carte come non mai! Allora: le voci su un ritorno di Sam & Max NON SONO INFONDATE. Semplicemente, stanno aspettando che il contratto con la Lucas scada (a maggio) per stipularne uno nuovo con Purcell. Questo NON SIGNIFICA che potremo giocare a Sam & Max Freelance Police, perché il codice di quel gioco rimane di proprietà della Lucas, anche se dopo maggio la Lucas non potrà farci più un beneamato. I TellTale hanno detto che, dopo il loro primo grosso progetto, il secondo sarà il ritorno di Sam & Max CON UN NUOVO GIOCO. Nel frattempo, cuccatevi questa foto, dove i tre fondatori (Connors-Bruner-Molander) mostrano il loro personaggio "originale" di uno dei loro progetti minori che vedremo quanto prima.
Per quanto concerne Bone (che si intravede in basso a destra nella foto...e che vi avevo detto?): in Italia è stato pubblicato per quasi una ventina di numeri dalla Macchia Nera; in seguito la Panini Comics ne ha comprato i diritti di distribuzione per l'Italia e ha stampato qualche raccolta (di puntate nuove rispetto a quelle della Macchia Nera). Per farla breve: Bone in Italia è un mezzo macello, dovete andare in una fumetteria ed indagare un po'. Se invece capite l'inglese, il gioco è fatto: su Amazon trovate TUTTA la saga in un unico volume di 1300 pagine a soli 27 dollari. Un affare. Quando si deciderà la Panini a pubblicarne un'edizione italiana? Vi consiglio comunque di aspettare l'annuncio ufficiale dei TellTale: magari quando usciranno le miniavventure quell'edizione sarà stata già tradotta! ;-)


In un'intervista a Gamespot, Dan Connors (il presidente dei TellTale, cofondatore con Kevin Bruner e Troy Molander) ha ribadito di volersi autodistribuire on-line, il che non pregiudicherà l'uso di una grafica 3D al passo coi tempi, ma - penso io - potrebbe mettere nei guai i non-anglofoni per l'assenza di traduzione. Ha anche aggiunto che i loro canali con Steve Purcell sono sempre aperti, mentre non è impossibile che, prima dell'adventure "grosso", ne vengano alla luce altri più piccoli...che tornino Sam & Max? Chi vivrà vedrà. Nella stessa intervista, Connors dice che l'idea di fondare una casa dedita al rilancio degli adventure (tramite l'uso di licenze importanti) è venuta proprio grazie alla protesta di marzo-aprile contro la cancellazione di Sam & Max 2: indovinate un po'? Ha parlato proprio della mitica petizione! Avete visto che a qualcosa è servita, scettici? ;-)
Al momento è in atto sui forum americani una spontanea ovazione di massa per spingere Sean Clark e Mike Stemmle ad arruolarsi nelle file dei TellTale. Mi unisco al coro (come molti di voi, penso), specie considerando che i TellTale fino ad ora mi sembrano molto ricchi di tecnici ma un po' poveri di creativi: ne avranno bisogno, specialmente con una licenza di quella fatta!

- Va alla grande e spacca tutto Tim Schafer: la Majesco Games, come sappiamo nuovo publisher di Psychonauts, crede talmente nel gioco da aver previsto, oltre alle versioni PC e X-Box, anche una per PS2! Questo gioco è passato dall'essere un'esclusiva X-Box ad un evento multipiattaforma del quale sentiremo sicuramente molto parlare nei mesi a venire: Jake di Mixnmojo l'ha provato e ha detto che le sezioni arcade-platform si alternano a quelle con inventario, oggetti e persino qualche conversazione a scelta multipla con personaggi non-giocanti! Sul sito ufficiale del gioco, appena aperto, ci sono nuovi bellissimi screenshot, un trailer (che mi dicono molto bello, ma sono al momento col 56kbps!!! :-(((( ) e la possibilità - vedere per credere - di navigare nella mente di Schafer! Cominciamo pure a sbavare....

- È uscita la nuova versione ufficiale (0.62) di DosBox, l'emulatore di vecchi PC. Ovviamente per le avventure Lucas continuo a consigliare l'uso di ScummVM, ma siccome so che tra voi ci sono molti appassionati delle vecchie avventure grafiche in generale, consiglio senza remore questo tool per giocarle sui computer odierni.

Ok, un bell'inizio per quest'ottobre, no? Dispiace solo che non arrivino novità dagli Autumn Moon Entertainment, l'altro gruppo di ex-Lucas al lavoro su A Vampyre Story, di cui parliamo sempre in Essenza Lucas: secondo me stanno avendo dei problemi a trovare un publisher, oppure l'hanno trovato e preferiscono farcene partecipi con più materiale promozionale. Ovviamente spero che la seconda ipotesi sia quella giusta!
Ciao a tutti & un bacione collettivo,
Dom



19-9-2004

Ehilà, salve a tutti! Come butta, Lucasdeliranti? A me benino. Vai con gli aggiornamenti, anche se c'è ben poco da segnalare.

- Lucasdelirium è comparso sulle pagine di Giochi Per il Mio Computer (numero di ottobre, pagina 92): il prode Quedex consiglia infatti ad una lettrice disperata la mia patch per rendere Grim Fandango compatibile con il Windows XP. Una domanda: "Ma Quedex, già che c'eri, non potevi anche fare il nome del sito, oltre ad inserire il link specifico?" Ti perdono solo perché hai trovato la maniera di aggirare il problema dei dialoghi balbettati, permettendomi di aggiornare ulteriormente la scheda. ;-)

- La Lucas ha confermato l'uscita a Natale di Star Wars Knights Of The Old Republic 2 : The Sith Lords solo per X-Box e solo negli Usa. Per tutte le versioni PC e per le versioni X-Box internazionali bisognerà attendere febbraio-marzo. Niente panico: l'anno scorso per il primo episodio venne usata la stessa strategia, che ha permesso a noi utenti del picchio di goderci una versione riveduta, corretta ed ampliata. Meglio così. Gli impazienti si comprino un' X-Box internazionale oppure rigiochino il primo capitolo.

- Scarseggiano le news relative agli ex-Lucas. Tim Schafer ha dovuto lavorare alacremente su una beta di Psychonauts e non ha avuto tempo di darci altre informazioni. La cosa ci scoccia, ma è meglio che si metta sotto, sennò questo gioco non lo vediamo più. Niente di nuovo da Autumn e TellTale.

Mi dispiace di non potervi comunicare altro, ma in un mese è successo davvero poco sul fronte Lucas. Ah, certo, potrei anche dirvi che Star Wars Battlefront dei Pandemic Studios sta per uscire su PC, XBox e PS2 in concomitanza con il cofanetto dvd della trilogia originale di Star Wars, ma a quanti di voi interessa realmente questo gioco? Siamo seri: "per la prima volta potrete rivivere le battaglie nodali della prima trilogia". "Per la prima volta"? Ma siamo sicuri? Ma per favore....;-)

22-8-2004

Ciao a tutti e rieccomi a voi poco prima della fine delle mie ferie. :-(
Ci sono diverse novità.

- Cominciamo prima dalla brutta notizia. È successo quello che doveva succedere: c'eravamo girati intorno un bel po', ma ormai la direzione intrapresa è quella, confermata anche - cosa che non era mai accaduta prima - da un comunicato stampa ufficiale. Jim Ward, il neopresidente della Lucasarts, per ragioni di bilancio, ha cominciato lo smantellamento del gruppo di sviluppo interno della casa, iniziando un licenziamento a tappeto che dovrebbe andare avanti sino ad ottobre. Inutile starvi a dire chi rimane e chi va via, perché se ne andranno via tutti, a parte il piccolo team di quaranta persone che sta lavorando sull'FPS Star Wars Republic Commando: finito quel gioco, siamo in molti a credere che saranno allontanati anche loro. La Lucas, signori, ora diventerà soltanto un publisher. Maggiori dettagli, considerazioni amare e meno amare nel mio articolo che avevo già pubblicato il 3 agosto e che adesso ho aggiornato nella parte finale.

- Veniamo ora alla chicca che vi avevo promesso. Ron Gilbert, che ha da poco inaugurato il suo sito di blog, Grumpygamer (ne ho inserito il link nella pagina apposita), aveva messo on-line a maggio un suo bellissimo saggio del 1989 (quando era ancora alla Lucas) sugli errori da evitare nella progettazione di un'avventura grafica. Ho ritenuto altissimo ed attuale il valore del testo, che.....rullo di tamburi....ho provveduto a tradurre e pubblicare per voi lucasdeliranti, dietro permesso di Ron in persona!!!! Contenti? Il saggio è ovviamente accessibile anche dalla sezione articoli.

- Nella sezione "La Lucas è anche qui", ho appena inserito la pimpante ed estasiata scheda di Star Wars Knights Of The Old Republic. Non aggiungo altro: leggetela e giocateci, se non l'avete già fatto! E dico anche a voi, avventurieri a tempo pieno che non sopportate i gdr! ;-)

- Ho aggiornato le schede di Monkey 3, Grim Fandango e Monkey 4 con i link per scaricare dei nuovi launcher per questi tre giochi, programmati da BGBennyboy di Quick & Easy: quello di Monkey 3 permette di giocare direttamente da hard disk (nativamente, non con ScummVM!!!!), mentre quello di Monkey 4, con un hacking diabolico, può avviare il rendering dei personaggi in alte risoluzioni (tipo 800x000, 1024x768 e oltre...). Fantastici.

- Ci sono forti possibilità che la nuova Lucas produca, entro il 2006, un altro gioco con protagonista Indiana Jones e un survival-horror di Star Wars realizzato in collaborazione con la Konami (!!!), intitolato Star Wars The Achuta Horror. Non ci sono altri dettagli nè conferme in merito a queste che sono soltanto delle voci di corridoio.

- Abbiamo un nuovo ex-lucas da monitorare in Essenza Lucas: è Hal Barwood, che si è messo in proprio con la sua Finite Arts. Ulteriori info nella pagina apposita.

E per oggi è tutto. Prima di chiudere, ci tengo a ringraziarvi per il numero del counter, che fra poche ore dovrebbe raggiungere i 50.000 contatti! Un numero tanto alto per un sito amatoriale così specialistico mi spinge a pensare che siate affezionati al mio lavoro e che molti di voi lo visitino con ritmo regolare.
Grazie ancora, gente!
Dom

3-8-2004 [AGGIORNATO IL 5-8!!!!]

Wow! È un po' che non ci si sente, eh? Dovete scusarmi, ma sono stato impegnatissimo con il lavoro: ne sono pienamente felice, ma laggiù in fondo al mio cuore ero triste, per aver lasciato tanti lucasdeliranti abbandonati a se stessi. Beccatevi un bell'aggiornamento!

- Ron sta per tornare. Come "Ron chi?" Ma dai, ragazzi, ora mi alzo e me ne vado! Gioite, perché Ron, in un'intervista alla radio, ha detto di aver avuto recentemente un colloquio con un publisher per un suo design, che - è bene che lo sappiate subito - non è un'avventura grafica. Almeno in senso stretto, perché nell'intervista e sul suo nuovo esilarante sito di blog, Grumpygamer, Ron continua a dichiararsi strenuo sostenitore del videogioco narrativo. Muoio dalla curiosità di sapere di cosa si tratti. Nel frattempo, Ron ha un ufficio stabile alla Doublefine di Tim Schafer. Cosa significherà questo? Che i due grandi lavoreranno di nuovo insieme? Ron fa il criptico, cosa che a quanto pare gli piace molto negli ultimi tempi. Chi vivrà vedrà.

- AGGIORNAMENTO DEL 5-8
Sempre a proposito di Schafer e del suo Psychonauts: ci sono due news di portata sensazionale. La prima è che la Majesco (già dietro la pubblicazione di un titolo famoso come Bloodrayne) è il nuovo publisher del gioco e la seconda - UDITE, UDITE - è che è prevista una conversione per PC, a grande richiesta!!!! Inutile dire che questa è una notizia grandiosa, che ci arriva nello stesso periodo in cui, l'anno scorso, ricevemmo la triste notizia della cancellazione di Full Throttle : Hell On Wheels. Questo si prospetta come un bell'agosto: Tim ha detto che per tutto il mese cominceranno a fioccare novità sul sito Doublefine. Mantenetevi sintonizzati con Tim e con Lucasdelirium, ovviamente. Ah, a proposito: qui trovate tre brevi MP3 estratti dalla colonna sonora del gioco, ad opera dell'inarrivabile Peter McConnell!

- Gli Autumn Moon Entertainment hanno concesso due belle interviste su A Vampyre Story: una a Adventuregamers e l'altra all'italianissimo e mitico Adventuresplanet. Ho già aggiornato la scheda con nuove info e nuovi screenshot. Non hanno ancora un publisher, ma io credo che lo troveranno presto.

- Gli autori di ScummVm hanno appena rilasciato la versione 0.6.1 di ScummVM! Avete notato che ora supporta anche le versioni Amiga delle avventure Lucas, con tanto di riproduzione del mitico sonoro targato "Commodore"? Dateci un'occhiata. È migliorato anche il supporto per le avventure con sonoro interamente digitale.

- Un lettore mi aveva richiesto l'inserimento nelle schede delle informazioni riguardanti le traduzioni - ufficiali e non - dei giochi. Aveva ragione: era una cosa che avevo sempre rimandato. Ora l'ho fatto. Dopo la voce "SUPPORTO", ora trovate la voce "LINGUA", a volte corredata anche di qualche considerazione del sottoscritto, che di mestiere fa anche il traduttore, ergo....

- E la Lucas, quella ufficiale, che combina? Se la passa male, anche se il neopresidente Jim Ward ha appena assunto un nuovo direttore marketing (cosa incoraggiante, visto l'evidente carenza di quel dipartimento). Ho scritto un articolo per ricostruire tutto ciò che è accaduto da qualche anno a questa parte. Quest'articolo contiene anche un interessante comunicato "interno" dello stesso Ward, un comunicato che non sarebbe dovuto circolare...ma che mi ha aperto gli occhi. Anch'io come forse molti di voi seguo ormai più gli ex della Lucas, ma non dimentichiamoci che la casa di George detiene ancora i diritti di saghe come Monkey Island e Maniac Mansion. È meglio sapere anche cosa succede da quelle parti, no? ;-)

- Ho integrato la sezione "gdr" in una sezione più generica, chiamata "La Lucas è anche qui", sempre nella pagina dei giochi. Qui inserirò le schede dei giochi Lucas non-adventure che presentano qualche caratteristica "doc" degli anni d'oro della casa. Sono ricomparse le schede di RTX : Red Rock e Indiana Jones e la Macchina Infernale (ma non di Indiana Jones e la Tomba dell'Imperatore....a buon intenditor...).



E per oggi è tutto, ma in questo mese d'agosto salteranno fuori altre chicche, anche perché sono in ferie fino al 22. Non vi anticipo nulla, ma mantenetevi in contatto!
Ciao,
Diduz

4-7-2004

Un nuovo aggiornamento, per comunicarvi che la nuova direzione di Lucasdelirium si fa sempre più netta dinanzi ai miei occhi.

- La Lucas è ormai sempre più travolta dal delirio starwarsesco, ma nel frattempo molti ex della casa non sono rimasti con le mani in mano. Sapevamo già di realtà come quella dei Doublefine di Tim Schafer, ma ora molto di più bolle in pentola. Ecco quindi inaugurata una nuova sezione: Essenza Lucas; come il titolo suggerisce, in questa pagina trovate informazioni sui gruppi di sviluppo indipendenti formati dagli ex della Lucasarts. Quando i loro progetti saranno completati, troveranno quasi sicuramente posto nella successione cronologica della vera e propria sezione giochi. Mi sto sbilanciando? No, erano queste persone che avevano creato la Lucas: "quella" Lucas è ancora viva e vegeta, e merita un posto nella storiografia ufficiale. Se nutrite dei dubbi sul mio ottimismo, vi rimando alla pagina apposita per le entusiasmanti notizie, che non vi svelo qui per mantenere la suspense.

- Ho aggiornato la cronologia con le piattaforme per le quali ogni gioco è stato sviluppato. Ora è completa.

- È uscita la versione 1.1 del remake "Deluxe" di Maniac Mansion dei Lucasfans, scaricabile qui. Oltre ai consueti bugfix, presenta il supporto della lingua italiana! Un grazie a Marco "Mak" Iecher per l'informazione, che ha anche curato di persona la traduzione con Fabio Bisesti, Nicomede Fasiello, Tobia Tesan, in nome dell'indispensabile IAGTG. Sul sito dei Lucasfans è stata pubblicata anche una lettera di apprezzamento di Ron Gilbert in persona, che ha detto di essersi bevuto il gioco intero in una sola notte e di averlo trovato un lavoro favoloso. Ragazzi, che onore: 250.000 download e la benedizione di Ron! Complimenti, Lucasfans! ;-)

Chiudendo quest'aggiornamento, mi rendo conto che è quello più allegro da diversi mesi a questa parte. La gloriosa tradizione della Lucasfilmgames / Lucasarts sopravviverà, seppur sotto un altro nome? Oggi mi va di crederci, le premesse ci sono.
Ciao,
Dom

12-6-2004

Aggiornamento potente questa volta! Siete pronti? Allacciate le cinture!

- Nella speranza di non dover dichiarare la morte della Lucas, ho appena aperto la sottosezione "gdr", nella pagina dei giochi. Le motivazioni di tale azione sono scritte lì. Per inaugurare alla grande questa novità, ho preparato la sbrilluccicante scheda di Gladius! Se vi state chiedendo: "E che cacchio è Gladius?", sappiate che è normale. Dopo la mia scheda, però, non avrete più scuse.

- Nei menu a sinistra potete scorgere il bottone "Cronologia". Ho compilato a tempo di record un elenco dei giochi che la Lucas ha sviluppato e/o pubblicato dal 1982 ad oggi. Molto interessante, anche per capire le tendenze della casa. Sono consapevole del fatto che manchino i sistemi per i quali ogni singolo titolo è stato prodotto, ma per quello dovrete darmi un po' più di tempo....;-)

- Nella sezione "Articoli" c'è una sorpresa: un pezzo dedicato alle avventure grafiche della Lucas mai approvate e mai entrate in produzione. Nemmeno la CIA arriva a questi livelli!

- Nella pagina delle conversioni di Maniac Mansion ho aggiunto, dopo un test, la versione a 256 colori "Deluxe" dei Lucasfans, recentemente pubblicata. Descrizione e link per il download li trovate lì.

- Nei paragrafi dedicati alla "grafica", nelle schede dei cancellati Full Throttle 2 e Sam & Max 2, trovate dei link per scaricare dei file zip con un bel po' di screenshot, diversi da quelli che ci sono nelle rispettive schede. Perché noi fan non dimentichiamo....

- E che si dice proprio di Sam & Max Freelance Police (Sam & Max 2, cioè)? Jake Rodkin di Mixnmojo ha detto che, a quanto pare, il gioco al momento della cancellazione non era al 90% dello sviluppo, come sostiene Randy Sluganski di Justadventure, bensì a metà. Nel frattempo, Randy a sua volta ha ribattuto che "un uccellino gli ha comunicato che ci potrebbero essere delle sorprese all'orizzonte", sorprese "strane". In definitiva: contraddizioni, misteri, voci, vocine, vociazze. Attendiamo in non troppo fiduciosa attesa.

- Rimanendo sempre in tema, TheForceNet ha messo in giro la voce, a quanto pare comunicata da un impiegato della Lucasarts, secondo la quale sarebbe cominciata la preproduzione di un nuovo exploit del dr. Indiana Jones, previsto solo per console. Quest'ultimo dettaglio mi fa pensare che non siano faccende che riguarderanno Lucasdelirium: non perché il sottoscritto sia anti-console (la scheda di Gladius è lì a dimostrarlo), quanto perché avverto un action tout-court sotto vuoto spinto in arrivo, sulla scia narrativa zoppicante di Indiana Jones e la Tomba dell'Imperatore. Spero di sbagliarmi. ;-)

Mi auguro che questo aggiornamento vi sia piaciuto. A risentirci!
Ciao a tutti,
Diduz

22-5-2004

Un aggiornamento a tempo di record per comunicarvi che, tutto sommato, nelle ultime news (che ho anche ritoccato) potrei essermi sbagliato, o meglio: vorrei essermi sbagliato. Mi riferisco al destino di Sam & Max Freelance Police. Randy Sluganski, il redattore capo di Just Adventure +, non è rimasto con le mani in mano all'E3 di quest'anno, riuscendo a carpire informazioni da due fonti anonime. Vi riporto e commento qui queste notizie, sottolineando come debbano essere considerate in tutto e per tutto "voci"; attendibili, forse, ma pur sempre "voci"!

- Al momento della cancellazione, pare che il gioco fosse completo all'85%-95%, quindi questo conferma ciò che già avevamo saputo anche dallo stesso Steve Purcell. La Lucasarts avrebbe staccato la spina perché la pubblicazione e la promozione del gioco avrebbero fatalmente sforato ogni possibilità di guadagno, richiedendo altri milioni di dollari aggiuntivi. Questo è irritante, anche perché la Lucas insiste nel pensare alla promozione delle avventure grafiche attraverso i canali sbagliati e più costosi: basterebbe un filo diretto convinto - da loro mai perseguito - con Adventure Gamers e Just Adventure + per risollevare il futuro del gioco. Bisognerebbe poi anche insistere sul mercato dei casual-gamer, come ha fatto con efficacia la Microids (Syberia è stato un successo di 400.000 copie). Senza contare che l'adventure potrebbe anche essere ceduto a qualcun altro, il che ci porta alla prossima voce...

- Pare che, anche se al momento la Lucas fa orecchie da mercante, siano piovute diverse richieste di acquisto del gioco da terze parti. Chi saranno questi misteriosi potenziali compratori? Escluderei l'Adventure Company: non hanno abbastanza soldi per un'operazione di questo genere. Ubisoft? Si può solo speculare. La cosa buona è che comunque queste richieste, anche se respinte, illumineranno la Lucas sulle potenzialità di S&M2 molto più di quanto possano fare le nostre petizioni (è triste dirlo, ma è così).

- Sembra che il futuro di S&M2 potrebbe essere deciso dall'esito di Leisure Suit Larry : Magna Cum Laude, targato High-Voltage / Sierra. Anch'io qualche news fa mi ero espresso in questi termini, ma, ripensandoci, non ne sono così convinto. MCL sta avendo una promozione che insiste molto su seni, cosce e deretani, senza contare che non è una vera avventura grafica, quanto un insieme di mini-giochi in un'ambientazione navigabile popolata da personaggi con i quali parlare, in maniera non molto diversa da alcuni vecchi titoli della Cinemaware. A che pro accomunare il destino del cane e del coniglio a quello del nipotino di Larry? Forse è una strada sbagliata.

- Questa è amara: circola la voce - probabilmente messa in giro da qualche tester o ex-tale - che il gioco fosse meraviglioso. Vabbe', questa forse non ve la dovevo dire, ma per dovere di cronaca...;-)

Cosa significa tutto ciò? Che il polverone alzatosi a marzo non è affatto calato, e sta avvolgendo la Lucas in maniera meno eclatante ma forse più penetrante. Speriamo che il neo-presidente Jim Ward abbia voglia di tirar fuori un ventaglio, un soffietto o un aspirapolvere per liberarsene! :-)

Questo vi interesserà di sicuro: i Lucasfans Games, già autori del fangame The New Adventures Of Zak McKracken, hanno realizzato una versione a 256 colori ritoccata di Maniac Mansion, con tanto di interfaccia presa pari pari da Day Of The Tentacle! Aspettatevi un aggiornamento della scheda delle conversioni. Nel frattempo ho ritenuto opportuno segnalarvelo: sarà interessante verificare se il gioco risulterà un po' più semplice con un'interfaccia leggermente diversa.
Ciao,
Dom

16-5-2004

Ordunque: all'E3 di quest'anno è successo molto poco. D'ora in poi, se cercate news superaggiornate su tutta la produzione Lucas, cercatele da qualche altra parte. Continuerò a scrivere news, ma solo di quello che riterrò opportuno comunicarvi in relazione ai contenuti e allo spirito di questo sito. Sto attualmente valutando quale strada prendere nella realizzazione dei nuovi contenuti di Lucasdelirium: mi prendo un po' di tempo per pensare. Le contingenze attuali mi innervosiscono non poco - limitando di molto la voglia che ho di occuparmi ancora della casa - ma non cedo. Aspettate e qualcosa accadrà.

Ecco le prime news "filtrate":

- Abbiamo un nuovo presidente. "E ce lo dici così?" Non me la sento di essere entusiasta, perché l'uomo designato è Jim Ward, responsabile del marketing della Lucasfilm: manterrà i due incarichi ad interim, quindi posso già immaginare il bombardamento di starwarsate e indianajonesate che ci aspetta. Come però giustamente mi ha detto l'esimio Mabou in e-mail, "peggio di così non può andare": ha ragione. Può anche darsi che Ward torni alla vecchia e in fin dei conti più affidabile politica del presidente pre-Jeffery, cioè Jack Sorensen: 1) Uno o due giochi originali una volta ogni tanto, le cui eventuali perdite sono coperte dai titoli dei franchise di punta; 2) Annuncio ufficiale dei progetti solo quando questi sono completi al 75%-80%: Jeffery annunciò Full Throttle Hell On Wheels e Sam & Max Freelance Police quando erano ancora in preproduzione...e s'è visto cos'è successo!!! Questa convinzione mi viene dal fatto che, nonostante si vociferasse molto di un fantomatico Star Wars Vader - arcade in terza persona per console con protagonista zio Darth - all'E3 la Lucas non ha fiatato in merito, limitandosi a presentare solo cinque giochi, contro la decina degli anni passati, non dedicando nessuna pagina "ad hoc" all'E3. Considerando che comunque hanno ancora 400 impiegati interni e che tre dei giochi presentati sono sviluppati da terze parti, tutti il resto del personale starà pur lavorando su qualcosa! Mistero fitto: strategia "Sorensen", ribadisco.

- In concomitanza con l'inizio dell'E3, è stato annunciato Star Wars Knights Of The Old Republic 2 : The Sith Lords, nuovo gdr previsto sempre per Pc e X-Box come il predecessore. La novità è che a svilupparlo non saranno i Bioware del primo episodio, ma gli Obsidian, team composto anche da gente che ha lavorato su classici del genere come Planescape Torment. Sonoro e testing, com'è da prassi, verranno prodotti dalla Lucas stessa in-house. Per quanto mi riguarda, questo è il titolo più interessante annunciato all'E3. Mi procurerò e giocherò al più presto il primo episodio.

- Piccoli ritocchi interni a Lucasdelirium:
Grazie alla collaborazione di un lettore, Niccolò Cesari, ho integrato nella soluzione di Maniac Mansion l'uso del personaggio di Wendy per uno dei finali disponibili. Ho poi corretto svariati bug e inserito nella pagina dei download la possibilità di scaricare tutti i midi che si ascoltano nel sito.
Beh, anche questo aggiornamento è terminato.
Ciao,
Diduz

25-4-2004

Tristi news in questo aprile piovoso....
Ricordate che Mike Nelson, nel famigerato comunicato stampa del 3-3 con cui si cancellava Sam & Max Freelance Police aveva detto che "non si prevedeva una riduzione del personale"? Ennesima balla.
Fonti interne hanno confermato con assoluta certezza a Mixnmojo che venerdì pomeriggio è stato un gran brutto momento per 29 impiegati della casa, che, durante una riunione, sono stati invitati a "levare le tende". Tra le vittime tre nomi illustri:

- Il primo è Sean Clark, co-autore di Sam & Max Hit The Road e Fuga Da Monkey Island, nonché autore unico di The Dig. Francamente la cosa non mi stupisce più di tanto: sin dal 2001 Clark era stato alacremente al lavoro su Full Throttle : Hell On Wheels, cancellato nell'agosto del 2003, come ben sappiamo. Penso che se ne sarebbe andato comunque e probabilmente avrà colto al volo quest'occasione. :-(

- La seconda vittima è - ahinoi - Dan Connors, che di Sam & Max Freelance Police era producer. L'abbattimento di un ruolo tanto fondamentale del team credo che piazzi una lapide tombale netta sul progetto. Altro che petizione....:-(

- La terza - incredibile - vittima è Robert Blackadder, designer e capo-progetto di Gladius, il gdr per console che è forse stato l'unico titolo veramente bello ed innovativo prodotto in-house dalla Lucas negli ultimi anni. Ma perché si liberano di 'sto poveretto? Il gioco ha venduto poco, ma ha avuto recensioni più che lusinghiere, chi l'ha giocato (me compreso) l'ha trovato ottimo....

- I rimanenti licenziamenti riguardano mansioni minori. La stranezza è che pare che Stemmle, capo-progetto di Sam & Max Freelance Police, sia ancora lì. Ma che aspetti ad andartene, Mike? Segui Sean e spostatevi alla Adventure Company! ;-)

Questa notizia, per quanto non del tutto inaspettata, ha fatto chiarezza nella mia mente: la Lucas si sta avviando a fare la fine della Sierra. Per come la vedo io, la Lucasarts sta affrontando una crisi finanziaria coi controfiocchi. Allo scopo di tappare le falle, il dipartimento di sviluppo interno della casa è in evidente corso di progressivo smantellamento, allo scopo di trasformare la Lucasarts in un semplice publisher: d'altra parte qual è il titolo di maggiore successo dell'ultimo periodo? Star Wars : Knight of the Old Republic, sviluppato, si badi bene, dai Bioware. L'assoluta mancanza di promozione per la line-up dell'E3 sembrerebbe confermare in toto la mia ipotesi: sappiamo che saranno ufficialmente presentati solo tre giochi (salvo annunci dell'ultimo minuto), di cui ben due sono sviluppati da terze parti.

Sembra assurdo che io sfoderi dell'ottimismo, ma questo non implica la morte dei nostri franchise preferiti, anzi. Dal momento che la gestione in-house della Lucas si è rivelata così colabrodesca, spostare un ipotetico Full Throttle 2 nelle mani sapienti di uno sviluppatore esterno potrebbe solidificare un progetto di questo genere. È più che mai indispensabile, con questi chiari di luna, acquistare l'ormai prossimo (incrociamo le dita...) Leisure Suit Larry : Magna Cum Laude della Sierra, sviluppato - non per niente - da terze parti.
E comunque....è indispensabile un nuovo direttore vero! Basta con 'sto "facente funzione" Mike Nelson!!!!! Non sarà che non hanno nemmeno i soldi per pagare un direttore in carica?
Un saluto,
Dom



12-4-2004

Salve a tutti e buona Pasqua passata.

- Io non so se devo sul serio comunicarvi queste cose, ma per amor di cronaca e verità vado avanti. L'ultimo numero della rivista Game Developer ha riportato questo annuncio.

Non esaltatevi, perché il numero era quello di aprile, che viene completato a fine febbraio-inizio marzo, ergo...c'è sola una parola per definire tutto questo: patetico. Un annuncio che cerca personale usando personaggi da un gioco cancellato. Ebbene sì: Sam & Max Freelance Police è stato cancellato con una tale violenza da provocare figuracce come questa. Ma aspettate! Il meglio deve ancora arrivare. Al Game Developer's Conference del 25 marzo la Lucas è riuscita a superarsi. Ecco una foto dello stand: guardate bene il manifesto alle spalle della ragazza (ma comunque c'è un eloquente ingrandimento di cui bearvi).

Spettacolare, vero? Tre settimane dopo la cancellazione di un gioco, ecco che, ad una manifestazione pubblica, la casa produttrice di quel gioco lo dimentica in un poster che non si sforza nemmeno di ristampare con qualche doveroso ritocco, se non altro nel rispetto dei fan. Mi piacerebbe essere tra quelli che vedono strani significati in tutto questo, ma il termine che mi viene da usare di nuovo è sempre quello: patetico. Addirittura ora non c'è nemmeno più comunicazione interna. Terrificante. E triste.
Dobbiamo sperare nell'E3? Bah, forse sì...ma come ultima spiaggia. Petizione o no, quelli stanno dando i numeri del lotto. Un vero "delirium"...:-(

- A questo link c'è una bella intervista a David Fox, il mitico game-designer di Zak.

Nessun'altra novità. Ma sto in campana.

28-3-2004

Allora...dov'eravamo rimasti? Se vi siete "messi in contatto" solo adesso, rileggetevi tutte le news di questa pagina e quella tragica del 5-3.

- Guybrush_Guy, l'autore della petizione per salvare Sam & Max Freelance Police, ha spedito venerdì il plico contenente le 20.000 firme. Ha speso ben 80 dollari (di cui 5 miei) per l'operazione: senza dubbio merita il nostro plauso. Nel frattempo siamo stati ringraziati indirettamente da Steve Purcell, che ha ammesso che non si sarebbe mai aspettato una tale mobilitazione ed ha anche aggiunto che, secondo lui, alla Lucas non stanno rimanendo insensibili all'appello. Ad ogni modo, la figuraccia si allarga: dopo PC Gamer e quella testata australiana, anche il numero di Aprile di Gamepro ha riportato l'anteprima, con nuovi screenshot: in uno si vede persino il mitico Flint Paper, mentre in un altro i due danzano armati di pistola! Certo, il 3D è spiazzante sulle prime, ma la presenza delle armi (assenti nel primo gioco) ci fa capire che il titolo sarebbe stato ancora più fedele al fumetto e al cartone di quanto non lo fosse il già ottimo Hit The Road. Tutto ciò, oltre a rigirare il coltello nella piaga, contribuisce a sottolineare quanto la cancellazione del gioco sia stata del tutto "ex abrupto" e goffa, non permettendo nemmeno ai pr di sospendere per tempo imbarazzanti articoli come questo. Dalla Lucas ancora nulla: il mio personale parere è che, se non salta fuori qualcosa per l'E3 di quest'anno (tra aprile e maggio, quindi), possiamo smettere di sperare. Fino ad allora...compriamo sempre avventure grafiche per sostenere il genere!

- Parlando di cose più allegre, è stata la pubblicata la versione 0.6.0 di ScummVM! Adesso fa funzionare TUTTE le avventure della Lucas, Full Throttle compresa. Una scaricata obbligatoria, anche perché include il supporto per l'adventure non-lucas Flight Of The Amazon Queen di John Passfield & Steve Stamatiadis, che l'hanno anche dichiarato freeware per l'occasione. Il team di ScummVM non si smentisce mai: sono dei grandi.

Prima di chiudere, vorrei ringraziarvi, anche se con l'amaro in bocca: negli ultimi dieci giorni il mio sito ha avuto più o meno mille contatti. Non era mai successo prima ed è facile capirne il motivo: è superfluo dire che avrei barattato questi mille contatti con la pubblicazione di Sam & Max Freelance Police...ma speriamo che i miei visitatori abbiano contribuito alla causa con spirito indomito. ;-)
Lucasdelirium starà in campana per voi.
Ciao,
Dom

14-3-2004
Signori,
Ronda Scott, la pr della Lucas, ha comunicato al creatore della petizione per salvare Sam & Max Freelance Police che le nostre voci "are being heard". Ci staranno veramente ascoltando? Boh? La speranza è l'ultima a morire. Io nel frattempo vi invito a dirigervi su Save Sam & Max, il sito da poco aperto dallo stesso creatore della petizione. Contiene indirizzi ed informazioni per la campagna. Tenete presente che Josh Mandel, storico collaboratore di Al Lowe (nonché quasi unico artefice di Space Quest 6) ha detto che le proteste si notano molto di più se provengono in posta cartacea: denota più dedizione e pare che abbia funzionato per la pubblicazione di Quest For Glory 5. E allora, in nome delle nottate passate con le avventure Lucas, sganciate per due francobolli di posta prioritaria, schiaffate nella busta una bella immagine di Sam & Max presa dalla rete, scriveteci una bella frase tipo la mia ("BRING THEM BACK!"), FIRMATE LA LETTERA (l'anonimato non paga) e spedite a:
LucasArts
P.O. Box 10307
San Rafael, CA 94912

Commuovetevi poi in seguito con questo corto in flash creato dallo stesso Steve Purcell, insieme ad un altra gloria della Lucas, Gary Winnick, co-designer e grafico di Maniac Mansion. Spettacolare, ve lo assicuro.

6-3-2004 (AGGIORNATO IL 7!!!!)
Per saperne di più sulle motivazioni della cancellazione di Sam & Max Freelance Police, ci è venuto in aiuto Steve Purcell stesso, con questa lettera inviata a Mixnmojo:

L'improvvisa decisione da parte della Lucasarts di interrompere la lavorazione di Sam & Max è imperscrutabile. Sam & Max stava rispettando la tabella di marcia e stava venendo benissimo.
Ero pienamente soddisfatto della qualità della sceneggiatura, del game design, delle animazioni esilaranti e del meraviglioso mondo 3D che il team di Mike Stemmle ha creato. Hanno tirato il tappeto da sotto i piedi di questa brillante squadra che era riuscita a trasportare con mano così esperta Sam & Max nel 21° secolo.
Mi sento estremamente frustrato e deluso, specialmente pensando al team, che aveva dedicato così tanto sforzo e creatività a Sam & Max. È vergognoso pensare che il risultato del loro lavoro, come pure la buona volontà che era andata via via sempre crescendo da parte della stampa specializzata nei riguardi di questo progetto, verranno tutti gettati al vento a causa di questa decisione così poco avveduta.
Grazie a tutti, per il modo in cui continuate a render noti i vostri sentimenti, Steve Purcell


Che ne pensate? Questo conferma che non si è trattato di un problema di giocabilità o di qualità globale (come forse nel caso di Full Throttle 2). Qui parliamo proprio di tradimento. (Ri)leggetevi bene le news del 5 ed agite secondo coscienza. Fatevi sentire!
AGGIORNAMENTO DEL 7-3: Ho l'onore di ospitare nella sezione articoli un intervento sul presente delle avventure grafiche, a cura dell'esimio Gnupick. Fatevi una cultura.

5-3-2004
LA LUCASARTS DECIDE DI INTERROMPERE LA LAVORAZIONE DI "SAM & MAX FREELANCE POLICE"
"Dopo un'accurata valutazione delle realtà di mercato e delle relative considerazioni economiche, abbiamo deciso che questo non è il momento opportuno per lanciare un'avventura grafica su PC." dice Mike Nelson, Presidente Facente Funzione e Vice Presidente del Reparto Finanziario. Al momento non si prevede una riduzione di personale.


Scusate se vi presento una notizia così triste traducendo e riproponendo il comunicato stampa originale, ma la tentazione era troppo forte. Ci credereste? Una tradizione durata più di dieci bellissimi anni viene liquidata con la cacatina di piccione che avete appena letto. Sul sito ufficiale della Lucas (no, non ho dimenticato il link, non lo metto proprio) questa ferale notizia occupa tre-righe-tre e non è nemmeno nell'indice! ):-(
Potrei anche stare qui a dissertare sulle motivazioni della cancellazione, sull'insensatezza di un gesto simile a pochissimo tempo dall'uscita del titolo, sulla disgustosa maniera di uscire dalla scena di un genere che si aveva contribuito a plasmare, sulle bestemmie che ingiustamente erano state lanciate al dimissionario ex-presidente Simon Jeffery (ora mi sono fatto una mezza idea della sua fuga), sul mercato degli adventure che negli ultimi due anni è tutto fuorché boccheggiante, sulla figura di merda che molti patetici ottimisti inguaribili come me hanno fatto nel rimproverare gli scettici, ma, vi dirò, non ne ho voglia.
Perché una polemica, delle bestemmie, cancellerebbero i bei ricordi passati davanti all'Amiga con Maniac, Zak, Indy e Guybrush. E non mi va. Per niente. Dicono che tutto passa. D'accordo: si può uscire di scena, l'amarezza ci sarà sempre, ma ci vuole stile. Perché non lo dite anche voi ai caporioni Lucas? Scrivete qualcosa, anche in un inglese stentato, all' ufficio stampa Lucas
Comunque, se non l'hanno avuto loro, un po' di stile in questo tristissimo editoriale ce lo voglio mettere io.
Lucasdelirium non chiude. No. Non avrebbe senso: so bene che per la maggior parte di voi le avventure grafiche della Lucas sono una cosa del passato e che questo sito rappresenta per molti una degna celebrazione. Ecco concretamente la mia strategia:

- A partire da oggi scompaiono da Lucasdelirium le schede e il materiale dedicato ai giochi NON-adventure: dite quindi addìo (non ci metterete molto, lo so) alle schede di Indiana Jones e la Macchina Infernale, Indiana Jones e la Tomba dell'Imperatore e RTX : Red Rock. Sforzarsi di aprirsi agli action-adventure non solo adesso mi sembra patetico, ma credo che sia stato anche controproducente. P.S.: I brani midi gentilmente composti da Antonio Di Iorio sono stati spostati nella sezione download.

- Se la Lucas nelle prossime settimane non risponderà alla (mostruosa) valanga di proteste con un comunicato stampa più elegante e degno di noi fan (alla pubblicazione di S&M2 non ci penso neanche, quelli sono teste dure), non mi occuperò più della Lucasarts odierna, cancellando anche il link alla loro homepage dalla sezione relativa. L'unico genere che potrebbe accompagnare le avventure su questo sito è quello, appena inaugurato, dei gdr (Gladius, Star Wars Knights of the Old Republic e Star Wars Galaxies), ma dovranno meritarsi il mio interessamento (e quello di tutta la comunità): la software house ancora esiste, e l'hanno dimostrato proprio con Gladius, ma l'umiltà e l'ammirazione incondizionate verso la Lucas attuale hanno fatto il loro tempo. La stima costruita da Ron Gilbert, Tim Schafer e tutti gli altri ormai si è esaurita: è tempo di ricaricarla. In caso contrario, per me la Lucas ha chiuso i battenti.

Prima di chiudere l'editoriale più lungo e più triste della storia di Lucasdelirium, vi lascio con alcune considerazioni.
- Su Gamespot è partito un sondaggio a favore del cane e del coniglio: votate.

- Firmate la petizione per salvare S&M2. Non servirà a un tubo, ma tentar non nuoce. Siamo già in tanti!

- Leggetevi i tre violenti editoriali di Adventure Gamers, di JustAdventure e di Mixnmojo. - Personalmente ho consigliato alla Lucasarts di far pubblicare il gioco alla The Adventure Company. Se qualcuno di voi ha altre idee, comunicatele! Tentiamo il tutto per tutto!



Che dire? Lo sapevamo tutti che le scimmie a tre teste non esistevano, ma la Lucas aveva insegnato a molti di noi come vederle.
Ciao,
Dom

12-2-2004
Un po' di news: so che le desiderate!
- Per Sam & Max : Freelance Police: è stata avvistata una preview su una rivista australiana, che presentava i primi screenshot del gioco vero e proprio! Nella mia scheda trovate le scannerizzazioni parecchio sfocate della pagina. Stemmle, tampinato da Jake di Mixnmojo, ha rivelato che il gioco è gestito da un motore 3D interamente in tempo reale! Wow!

- È uscita la versione 0.61 di DosBox. Non so a quanti di voi possa interessare, perché le ultimissime versioni non ufficiali di ScummVM (le "Win32 Build") supportano le avventure Lucas meglio del solito! Anche Full Throttle!

- Ho ripreso a giocare a Gladius: la scheda si approssima. Abbiate fede nel Diduz.

11-1-2004 (AGGIORNATO IL 17-1!!!!)
Buon anno a tutti! In questi giorni la mia vita sta diventando alquanto frenetica (ma ben venga!), ergo vi potrà sembrare che abbia dimenticato Lucasdelirium. Niente di tutto questo!
- Computer & Videogames è riuscito a parlare con Mike Stemmle, capo-progetto di Sam & Max Freelance Police, riuscendo a carpire qualche informazione "ufficiale", dopo la voce succosa che vi ho comunicato nelle news del 30-11. Stemmle ha negato che la cancellazione di FT2 sia stata dovuta al 3D e, sempre a questo proposito, ha detto che la visualizzazione e l'interfaccia tridimensionale di S&M2 sono una diretta traduzione di quelle classiche in 2D "punta & clicca": cosa questo specificamente significhi, considerando che non abbiamo ancora degli screenshot ufficiali, rimane un mistero, anche se suona rincuorante. I sottogiochi arcade saranno una dozzina, nello stile del "Ratto-Sfatto" di Sam & Max Hit The Road. Importante invece quanto è stato detto della storia, che sarà suddivisa in sei missioni tenute insieme da una trama "misteriosa" della quale Stemmle non ha giustamente voluto rivelare nulla: tra i cattivi sono stati citati, nel più puro stile da clinica neuropsichiatrica della serie, una "Miss Congeniality" e un'intelligenza artificiale ricavata dalle patatine. Il resto delle dichiarazioni è alquanto criptico, ma bisogna dire che alla Lucas si stanno giocando bene la suspense! Ho incorporato le ultime news nella scheda del gioco.
AGGIORNAMENTO DEL 17-1
Qui un benefattore ha postato la scannerizzazione della preview cartacea pubblicata dall'edizione americana di PC Gamer. Quanto detto da Stemmle nell'intervista conferma le voci del 30-11 in tutto e per tutto (quindi magari andate a rileggerle! ;-) ), aggiungendo anche ghiottissime novità. Sono tutte nella mia scheda provvisoria, aggiornata già due volte in una settimana. Finalmente qualcosa comincia a muoversi seriamente per questo gioco!

- In America (e penso anche da noi per importazione parallela), la Aspyr ha già pubblicato la versione Mac di Indiana Jones e la Tomba dell'Imperatore: macintoshiani, mano alla frusta!

- La mia partita a Gladius è momentaneamente sospesa, almeno finché non risolvo alcune pendenze esistenzial-professionali. Abbiate fiducia per la scheda: magari, nell'attesa, perché non ve lo sparate?