Versioni ed edizioni di
Zak McKracken and the
Alien Mindbenders

Consiglio ai collezionisti di consultare l'Italian LucasArts Museum per una disamina particolareggiata
di tutte le edizioni italiane pubblicate.


VERSIONI ORIGINALI IN 160x200 (1988)
(Commodore 64, DOS)

vedi la pagina di commento per ulteriori informazioni

Sistema Requisiti Supporti Lingua Reperibilità
Commodore 64/128 disk drive 2 dischi 5,25" da 160Kb a doppia faccia Italiano Ebay
DOS XT 8088, 256Kb, Hercules; consigliati EGA e mouse 1 disco 3,5" 720Kb o 2 dischi 5,25" 360Kb Inglese Ebay


Stando ai credits sul manuale di quest'edizione, i programmatori Larry Holland e Randy Farmer lavorarono anche a una versione per l'Apple II, ma quest'ultima non è stata mai pubblicata. Probabilmente, visti anche i pessimi risultati dell'equivalente porting di Maniac Mansion, sarà stata cancellata in itinere.


VERSIONI "ENHANCED" IN 320x200 (1988)
(DOS, Amiga, Atari ST)

Sistema Requisiti Supporti Lingua Reperibilità
PC XT 8088, 384Kb, CGA; consigliati 512Kb, EGA e mouse 2 dischi 3,5" 720Kb
o 3 dischi 5,25" da 360Kb
o digital delivery
Italiano
(Inglese su GOG)
Ebay oppure
digitale su GOG*
Amiga 512Kb 2 dischi 3,5" DD Italiano Ebay
Atari ST 512Kb 3 dischi 3,5" SD Italiano Ebay






Come per Maniac Mansion, questa versione "migliorata" sfoggia 16 colori con risoluzione di 320x200 pixel effettivi e uno stile grafico arricchito. Affiancano Winnick e Cameron due nuovi acquisti: Basilio Amaro e il maestro della pixel art Mark Ferrari. Proprio a Ferrari viene negato l'uso del dithering (scacchiere di due colori alternati) per simulare le mezze tinte: lo SCUMM al momento non può comprimere la grafica creata così. Dietro le insistenze di Mark, la feature sarà implementata per Loom, il suo capolavoro. Pur perplesso dal limite e dalla mostruosa palette ipersatura della EGA, Ferrari si ritiene abbastanza soddisfatto dell'Enhanced di Zak, anche se tuttora gli sembra filtrata "attraverso lo sguardo di un clown strafatto".
L'edizione PC presenta un sonoro riprodotto anche tramite le schede a tre canali dei PCjr e del Tandy, riproposto con qualche buon ritocco nell'edizione ST: oggi è ascoltabile tramite ScummVM, altrimenti tocca sorbirsi il semplice PC Speaker, dato che non erano supportate le ancora poco diffuse AdLib e Roland. Favoloso il sonoro digitalizzato della versione Amiga, con un arrangiamento eccezionale del tema originale, eseguito da Brian Hales tramite moduli: ridotti in questa versione anche i fenomeni di disk-swapping, rispetto a quanto accadde con la conversione di Maniac.
(*)L'edizione PC disponibile in digitale su Good Old Games (GOG) si avvale di ScummVM per essere compatibile con Windows, Mac e Linux.


Versione FM-Towns (1990)

Sistema Requisiti Supporti Lingua Reperibilità
FM-Towns lettore cd-rom 1 cd
o digital delivery
Inglese
(Italiano con patch amatoriale)
Ebay oppure
digitale su GOG*



Direzione del progetto: Douglas Crockford
Conversione SCUMM: Jim Leiterman
Scripting: Jenny Sward
Conversione grafica ai 256 colori: Jim McLeod & James Dollar
Orchestrazioni: Earwax productions
Sound design: Jim Leiterman & Brian Hales
Testing: Judith Lucero and Kirk Roulston (sup.)
Jim Current, Bret Mogilefsky, Damon Tripodi, Ezra Palmer-Persen, David Dahle, Ari Hollander, David Popovich, Bret Barrett, Matt Schneider, Howard Harrison, Marc Cartright, Jon Van

L'FM-Towns era un computer simile al PC 386, con in più alcuni chip dedicati per grafica e sonoro, mai importato ufficialmente fuori dal Giappone. Interessante ed utile la possibilità di visualizzare contemporaneamente ben dieci oggetti dell'inventario, avvalendosi della risoluzione portata da 320x200 a 320x240: data l'importanza e la vastità di quest'ultimo nel gioco, è un'innovazione comoda e ben accetta. Il rovescio della medaglia è che la grafica ne risulta leggermetne schiacciata, perché visualizzata con pixel quadrati, che l'interprete ScummVM (la versione di Good Old Games lo usa) oggigiorno non consente di correggere nelle proporzioni: l'aspect correction di ScummVM infatti agisce solo sul 320x200. E' probabile che il problema non pesasse con un vero FM-Towns/Marty, per via dell'uscita video NTSC che presenta di solito pixel allungati. Attenzione: solo la macchina reale o un emulatore possono riprodurre il particolare scrolling fluido a 60fps: ScummVM purtroppo si limita all'usuale scrolling a scatti del PC, di 8 pixel in 8 pixel.
Date anche un'occhiata alla versione manga della copertina del gioco in terra giapponese. La versione 100% nipponica modifica anche in modo grottesco gli occhi dei personaggi, per spingerli in un'improbabile direzione anime.Grazie a DK per i credits di questa versione!