Versioni, edizioni e reperibilità di
The Secret of Monkey Island

Consiglio ai collezionisti di consultare l'Italian LucasArts Museum per una disamina particolareggiata
di tutte le edizioni italiane pubblicate.


PRIME EDIZIONI (1990)
(DOS, Amiga, Atari ST, Mac)

vedi la pagina di commento per ulteriori informazioni sulle versioni PC

Sistema Requisiti Supporti Lingua Reperibilità
DOS 16 colori XT 8088, 640Kb, CGA, consigliati AT, 640Kb, EGA, Roland, Hard Disk, mouse 4 dischi 3,5" DD o 8 dischi 5,25" DD Italiano Ebay
DOS 256 colori AT 286, 640Kb, VGA, consigliati Roland, Hard Disk, mouse 4 dischi 3,5" HD, oppure 8 dischi 5,25" HD, oppure 2 dischi 3,5" HD + 1 DD (versione inglese Kixx) Italiano Ebay
Amiga 1Mb 4 dischi 3,5" DD Italiano Ebay
Atari ST 1Mb 4 dischi 3,5" DD Italiano Ebay

La versione Amiga di The Secret of Monkey Island si differenzia da quelle prodotte per le precedenti avventure della Lucasfilm Games. Maniac, Zak, Indy 3 e Loom presentavano intatta la grafica delle corrispondenti versioni PC EGA a 16 colori, ma le capacità grafiche della macchina Commodore erano state così sottoutilizzate. L'Amiga offriva infatti una modalità grafica a 320x200 a 32 colori (scelti da una palette di 4096!) che era stata ignorata dalla Lucas perché avrebbe comportato una ricoloratura ad hoc per una macchina che aveva mercato solo in alcuni paesi europei. Questa volta però qualcuno pensò che, dal momento che comunque un miniteam di grafici gestito da Bill Eaken stava già ricolorando la grafica per la versione PC VGA a 256 colori, si sarebbe potuto trovare lo spazio per ricavare velocemente un'edizione che finalmente rispettasse le potenzialità della macchina. Com'è evidente dalle tre immagini di comparazione che ho creato, le schermate a 32 colori Amiga furono ottenute convertendo via software le immagini a 256 colori della versione VGA: molte delle sfumature si perdono in macchie piuttosto antiestetiche, ma il risultato rimane migliore della spartanità a 16 colori dell'EGA.

Sullo slancio, si pensò di puntare al massimo anche per la resa sonora, affidando arrangiamenti e programmazione dell'audio al duo composto da Chris Huelsbeck & Rudolf Stember, componenti del gruppo tedesco Factor 5, noti per aver realizzato su Amiga l'immortale saga del platform-sparatutto Turrican. Huelsbeck utilizzò il suo formato proprietario di moduli musicali "tfmx", tuttora criptato: il team dell'inteprete ScummVM non è riuscito a convincere Chris a fornirne le specifiche e i brillanti coder sono stati costretti a ricorrere a un ottimo lavoro di reverse-engineering. La collaborazione con i Factor 5, cominciata così, proseguì anni dopo con il loro trasferimento in California e la realizzazione degli sparatutto Star Wars Shadow Of The Empire per N64 e PC, Star Wars Rogue Squadron per N64 e PC, Star Wars Battle For Naboo per N64 e PC, nonché con l'epica conversione per N64 di Indiana Jones e la Macchina Infernale. Lenti i caricamenti da dischetto, ma era possibile installare il gioco su hard disk.
Come spiegato nella scheda generale, la versione Atari ST è virtualmente identica, in video e audio, a quella PC a 16 colori con sonoro Tandy.


VERSIONI MIGLIORATE (1992-oggi)
(DOS, Mac, FM-Towns)

Sistema Requisiti Supporti Lingua Reperibilità
DOS Cd-Rom AT 286 16Mhz, 640Kb, VGA, lettore cd-rom, hard disk e mouse 1 cd Italiano Ebay,
ma la sola versione in inglese è inclusa nel remake
Macintosh 68020 14Mhz, 2Mb, 256 colori 3 dischi 3,5" HD Inglese Ebay,
ma è comunque incluso nel remake
FM-Towns lettore cd-rom 1 cd Inglese Ebay

Sono le migliori versioni. Stranamente non presentao il doppiaggio dei dialoghi come Loom, però quelle su cd offrono tutte le musiche del gioco su tracce audio: niente di eccezionale, sono suonate con un sintetizzatore e nel risultato non sono molto dissimili dalla modalità Roland MT-32 della versione PC floppy. L'interfaccia è la stessa di Monkey Island 2: gli oggetti nell'inventario sono adesso visualizzati con icone ed i verbi a disposizione sono stati ridotti a nove (sono stati eliminati gli in effetti inutili "Vai verso","Accendi" e "Spegni"). Da notare che questa versione e la versione Mac segnano il debutto allo scripting di Sean Clark. La grafica VGA a 256 colori è uguale a quella della corrispondente versione floppy.
L'edizione FM-Towns è sostanzialmente identica a questa PC CD, se non per qualche effetto sonoro e qualche icona dell'inventario stranamente differente. Attenzione: solo la macchina reale o un emulatore possono riprodurre il particolare scrolling fluido del Towns a 60fps: ScummVM purtroppo si limita all'usuale scrolling a scatti del PC, di 8 pixel in 8 pixel.
Per qualche strano motivo, la versione Macintosh fu rimandata di parecchi mesi, venendosi ad accavallare con quella PC Cd-Rom e fu assegnata grossomodo allo stesso team. Per questa ragione esteticamente si presenta alla stessa maniera, cioè con grafica a 256 colori ed oggetti dell'inventario visualizzati. Essendo stata pubblicata su supporto floppy, il suo sonoro è midi in emulazione software della Roland. Come al solito è possibile attivare un antialiasing, usufruendo della modalità 640x480x256 colori che i Mac dell'epoca avevano.
Quest'incarnazione è stata scelta per essere inserita all'interno della The Secret of Monkey Island - Special Edition del 2009, anche se lì è solo in inglese (anchse se il remake si può giocare in italiano). E' possibile estrarla e tradurla in italiano, usando le istruzioni e la patch che ho preparato in questo zip, avviandola poi separatamente con l'interprete ScummVM.


Versione Sega Mega CD (1992?)

Sistema Requisiti Supporti Lingua Reperibilità
Sega Mega Cd lettore CD 1 cd Inglese Ebay

E' una versione rara, realizzata per saggiare il mercato console; è modellata sulla versione Pc Cd-Rom, ma la grafica è quella in 32 colori dell'Amiga. Difficile anche solo riuscire ad immaginare come si possa controllare il puntatore con il joypad, ma comunque si può utilizzare il mouse dell'espansione. La cosa più incredibile è che si salva con password, che vengono fornite ogni volta che si ottiene un nuovo oggetto o si passa in un punto nodale della storia. Quest' edizione, misconosciuta da noi, è in realtà abbastanza diffusa negli States, al punto che Dominic Armato, doppiatore ufficiale di Guybrush nei successivi capitoli, ha conosciuto Monkey Island proprio con la sua console!