Trama e analisi degli episodi di
Minecraft: Story Mode - Season Two

ATTENTI AGLI SPOILER!
Qui discuto delle scelte che ho operato durante le partite!
Per un'analisi priva di spoiler vi rimando alla scheda generale

1 - Hero in Residence

Regia: Jonathan Stauder
Game-design: Brian Freyermuth (sup.), Vahram Antonian, Andrew Baker, Mandy Benanav, Michael McCormick, Grady Standard
Sceneggiatura: Eric Stirpe
Uscita: 11 luglio 2017

Conteso dagli abitanti di Beacontown per dispute e problemi più o meno importanti, Jesse vede un nuovo spiraglio d'avventura in una missione nella quale Petra lo/la coinvolge: recuperare un lama fuggito alla sua proprietaria. Quest'ultima è Stella, leader della vicina città di Champion City, gelosa dei successi e della gloria di Jesse. Risolta la questione, non senza un po' di acredine nei riguardi di Petra, che aveva preferito Champion City a Beacontown, si profila una minaccia: dopo la missione, Jesse si ritrova al braccio un gauntlet misterioso, legato all'inquietante Admin. Indagando sulla natura di questa nuova manifestazione, Jesse e Petra incroceranno la strada con l'avventuriero Jack e il suo saggio assistente mugolante Nurm.

Alla faccia dell'amicizia, con il 19% degli utenti, ho iniziato l'episodio accusando i miei amici d'esser "loffi" per aver abbandonato una vita d'avventure: ci stava, ma si sono contraddetto poco dopo. Ci siamo divisi grossomodo a metà quando si è trattato di espletare i propri doveri di sindaco: col 55% ho fatto attendere Petra mentre aiutavo gli abitanti di Beacontown, immagino risultando ai suoi occhi altrettanto "loffio". Prevedibile comunque che il 77% degli utenti, ai quali mi ascrivo, non abbia voluto scontentare nè Stampy nè Stacy, preparando rinfreschi dolci e salati in egual misura. La nevrosi incontrollabile di Radar mi spinge a dargli fiducia a scopo terapeutico (!), quindi come il 67% di noi gli ho lasciato l'ideale scettro del comando cittadino. Mi divertiva l'idea di creare un cartello senza giri di parole, perciò ho scelto "WARNING: HECKMOUTH" per mettere in guardia dalla "bocca dell'inferno" (col 48%). Non so esattamente per quale ragione, insieme al 30% dei giocatori, ho deciso di stare al gioco di Stella quando mi ha considerato un suo "rivale": spirito d'avventura? Forse mi sentivo ormai troppo buonista. Sullo slancio di questa ritrovata aggressività, col 43% ho cercato il furto violento della spada, con soddisfacenti menate di mani e quick time event. In preda allo sprezzo dei buoni sentimenti, ho persino consigliato a Petra (sono nel 37%) di NON essere se stessa con Jack, comportandosi da improbabile gradassa. Il 67% di noi ha mostrato eroismo, distraendo di persona i laser dei guardinani nel tempio. La mia furia impetuosa si è sopita solo quando si è trattato di scegliere il metodo di difesa: col 46% ho optato per il Muro dei Costruttori. Infine, nel climax in cui dovevo decidere se aiutare Jack o recuperare la spada di Petra, ho scelto Jack (col 25%): l'amicizia non c'entra, per me Jack era in pericolo di vita, mentre Petra al limite avrebbe perso la spada. Potrebbe essere un clamoroso errore, perché Petra potrebbe trovarsi disarmata più avanti, ma non sono pentito.

2 - Giant Consequences

Regia: Sean Manning
Game-design: Matt Almer (sup.), Mandy Benanav
Sceneggiatura: Meredith Ainsworth (sup.)
Uscita: 15 agosto 2017

L'Admin si rivela ben presto una forma cangiante e totalmente fuori di melone, alla quale però Jesse e i suoi amici devono sottostare. Coinvolti in un gioco pericoloso dall'incarnazione "malefico pupazzo di neve", i nostri eroi partono per una missione in un Palazzo delle Meravigle, dove Jesse dovrà decidere se fidarsi degli avventurieri navigati Jack, Vos e Petra, oppure sostenere Lukas e l'imbranato nastro nascente Radar. Quali conseguenze porteranno le intromissioni di Stella e del suo riluttante lama?

All'inizio della puntata, col 50% dei giocatori, mi sono rivolto all'Admin con "I'm right here!", nè troppo personale nè troppo eroico: mi piace che Jesse mantenga un minimo di legame col suo io più egoista e avventuriero, senza esser a tutti i costi un sindaco irreprensibile. Nel mio desiderio di responsabilizzare il nevrotico Radar, col 65% degli utenti gli ho affidato il compito di sorvegliare l'orologio, portandomelo poi dietro in missione. Per compensare, col 45%, ho pregato il buffo Nurm di badare alla città in nostra assenza (non volevo dare l'idea di ignorare i miei cittadini!). In coerenza con il mio spronarla a diventare spavalda, col 40% degli utenti ho suggerito a Petra che la sua vocazione sia l'avventura, senza offendermi particolarmente per i suoi segreti. Dopo l'incontro con Stella, quando Lukas mi ha chiesto del lama, in piena controtendenza (col 13%) non mi sono dichiarato esattamente un fan dell'animale... Al momento di scegliere con quale gruppo affrontare le prove dell'Admin nel palazzo, scontatamente sono stato nell'80% dei giocatori che ha scelto la fazione Lukas/Radar: erano molto più simpatici! Scelta scontata, Telltale. Più centrata la selezione dell'eroe da mandare verso l'orologio: poteva rischiare grosso. Col 54% ho preferito Petra: rischio o meno, se vuole essere un'avventuriera, deve avere il suo momento di gloria. Non complesso per me il discorso dell'onestà e delle regole: non senza qualche dubbio, ho liberato quell'imbecille di Stella (49%) anche se non se lo meritava, e quando l'Admin mi ha accusato di non rispettare le regole, col 39% gli ho fatto notare che lui per primo non le aveva mai rispettate. Ho trovato in generale l'episodio molto vivace e ben diretto sul piano coreografico, e le divagazioni action, a parte i quick time event, stanno diventando piuttosto gustose e relativamente più varie (si vedano lo scontro con i mostri-zucca e la sezione di tiro a segno).

3 - Jailhouse Block

Regia: Christopher Rieser
Game-design: Stephen McManus (sup.), Matt Almer
Sceneggiatura: Adam Esquenazi Douglas
Uscita: 19 settembre 2017

L'insubordinazione di Jesse viene punita dall'Admin, spedendo lui e i nostri eroi in un centro di detenzione a livelli, gestito da uno spietato direttore della prigione, che ha già trovato una valida collaboratrice in Stella. Insieme i nostri eroi, mai stati così deboli, dovranno trovare il modo di fuggire, ricongiungendosi nel tragitto con Petra. Ma chi è la misteriosa prigioniera X? E' davvero una preziosa alleata per fuggire dalla detenzione, oppure ha secondi fini?

Ho gradito l'atmosfera carceraria: la struttura in stile Grande Fuga funziona sempre, a maggior ragione in questa serie che ha dato il meglio quando ha dedicato ciascun episodio all'emulazione di un preciso genere narrativo. Ho deciso in generale di non farmi intimidire, sperando nella forza dei miei amici: col 39% dei giocatori mi sono subito ribellato al direttore. Più tardi, nel confronto con lui nel suo ufficio, col 36% mi sono rifiutato di chiudere la porta, e sono stato resoluto (col 39%) nel lasciare che Radar venisse torturato: non me ne sono troppo pentito, dato che l'interessato è stato entusiasta della mia coerenza (chissà cosa gli accadrà nei prossimi episodi...). Sempre in coerenza con quanto ho detto, in compagnia del 52& degli utenti mi sono rifiutato di eliminare il povero Geoff il Mooshroom: era una questione di principio, risparmiare un dolore al manesco padrone non era onestamente nelle mie prorità immediate. Come l'80% di noi sono riuscito a tenere Stella dalla mia parte in qualità di "talpa" all'interno dell'organizzazione dell'Admin: non che l'abbia trattata proprio benissimo nel corso delle puntate, però mi è sembrata un po' patetica nella sua cieca esaltazione del nuovo ruolo. Tanto patetica da farmi pensare che sotto sotto mentisse, e infatti... Quando si è trattato di scegliere se lasciare nella cella Lluna o Nurm, ho optato per il lama: non è cattiveria, è pragmatismo, perché il lama mi aveva dato l'idea di sapersela cavare comunque, mentre Nurm, più umano, mi sarebbe potuto forse essere più utile in futuro. Io e il 46% degli utenti non abbiamo promesso a Lluna/Nurm di tornare indietro: la situazione degenera presto in questa storia, e non mi andava di far promesse che molto probabilmente dovrò disattendere. Nella fuga finale, offeso dall'ambigua rivelazione della prigioniera Xara (cioè che lei stessa fosse stata una pericolosa Admin), ho deciso di non aiutarla nello scontro, in netta minoranza (11%). Forse ho reagito con troppo risentimento, lo ammetto! Visivamente molto spettacolare lo scontro finale.

4 - Below the Bedrock

Regia: Daniel Rosales
Game-design: Juan Vaca (sup.), Michael McCormick, Mandy Benanav, Andrew Baker, Matt Allmer
Sceneggiatura: Nicole Martinez (sup.), Meredith Ainsworth, Doug Lieblich
Uscita: 7 novembre 2017

Grazie a Xara, i nostri eroi approdano a un mondo sotterraneo, ex-luogo idilliaco creato da Xara stessa, il defunto Fred (del quale esiste un culto tra gli abitanti superstiti) e Romeo, vero nome del demoniaco Admin. Jesse e i suoi decidono di aiutare Xara a costruire un portale che potrebbe riportarli tutti a casa, ma prima dovranno scavare nel passato del vecchio trio, così simile al nuovo Ordine della Pietra che sembra essersi ormai sfaldato...

L'accumulo di personaggi con i quali dovrei empatizzare mi rende sempre più difficile compiere scelte realmente emotive in questa seconda stagione di Story Mode. Micromondi si aprono su micromondi, dando l'idea che si potrebbe continuare così all'infinito: se i temi sono bene a fuoco, la narrazione suona a ruota libera (e ripetitiva). Sin dall'inizio ho continuato a comportarmi in modo piuttosto freddo con Xara, incitandola a collaborare più che altro per vendetta (un po' eccessivo, lo so). Con il 61% dei giocatori, alla prima vera scelta dell'episodio, ho rifiutato l'offerta dei selvaggi che pretendevano la mia arma: non mi sono preoccupato molto di Jack, perché sapevo che un avventuriero come lui sarebbe sopravvissuto in qualche maniera. E poi basta con questi ricatti! Simpatico per quanto semplice il test di domande su Fred con gli indizi da raccogliere lì vicino (e un po' prima): meno male che sono stato nell'81% che l'ha vinto, mi sarei piuttosto vergognato in caso contrario. Ho dimenticato solo di venire a conoscenza del colore preferito di Fred (non ho aiutato il pittore). Non so cosa pensare della riapparizione di Ivor, mi son limitato a fargli notare che ci stava uccidendo... Nel momento di crisi di Petra, coerentemente con la mia intenzione di darle coraggio e farle affrontare l'avventura, non mi sono opposto alla sua volontà di allontanarsi, dicendole che l'avrei sempre aspettata (col 18%). Per quanto Xara non mi sia particolarmente simpatica, non c'era un reale motivo per negarle il letto simbolico che tanto agognava, quindi io e il 90% di noi gliel'abbiamo dato: una scelta per me del tutto scontata. Più sottile la decisione finale: sacrificare Radar? Col 67% ho pensato che fosse il caso: voleva essere un eroe, concettualmente per me è un sacrificio epico all'altezza delle sue ambizioni. Noto che Mark Barbolak, legale dei Telltale, oltre a dare i mugolii a Nurm, in questo episodio doppia anche Kent, il fanatico di Fred. Mi spiace non aver letto credits sull'interessante canzone finale cantata da Jack.